L’anello delle Dolomiti

Il 12 Aprile 2015 a Longarone (Belluno) in occasione dell'evento "Il treno delle Dolomiti" si è parlato e discusso attorno a una questione che a me appassiona e interessa molto da moltissimo tempo e cioè creare un collegamento ferroviario anulare attorno alle Dolomiti: progetto assolutamente fantastico !

Probabilmente alcuni di coloro che hanno partecipato e assistito alla discussione avranno visto il mio plastico-diorama "Schlossbach" che si puo' considerare un vero e proprio tributo d'amore a quel territorio.

Ho creato una pagina ad hoc per l'evento in questione.

Ho potuto assistere al dibattito solo marginalmente perchè impegnato presso il mio stand ma ho ascoltato alcune cose che non mi hanno convinto del tutto.

Mi riferisco in particolare a "contatti intervenuti con esponenti economici della Repubblica cinese, interessati all’investimento di ingenti capitali".

Non credo che dovremmo rivolgerci a Est ma a Ovest.

Il progetto del collegamento ferroviario "Bassa Engadina - Venosta" è di fatto, a mio avviso, il perno  di fondamentale importanza attorno al quale il progetto "Anello delle Dolomiti" è intimamente connesso.

L'affinita fra le due aree culturali ladine e romancia è nota da tempo e  le nomine a patrimonio UNESCO delle Ferrovie Retiche e dell'Area Dolomiti non fa che rafforzare in me la convinzione che la realizzazione di  un collegamento ferroviario Co2Co (Coira-Cortina) sia un progetto su cui ragionare molto approfonditamente.

Cari amici, sono gli svizzeri di RhB (Ferrovie retiche) e del cantone dei Grigioni i partner ideali del progetto "Anello delle Dolomiti" non i cinesi.

Proviamo ad aprire un dibattito?

Documenti allegati

Progetto collegamento Bassa Engadina - Venosta

Strada ferrata delle Dolomiti